PERCHE GLI ARCHITETTI SCELGONO IL LEGNO LAMELLARE?

Il legno lamellare, detto anche legno lamellare incollato o Glulam, è un tipo di prodotto strutturale in legno comprendente un certo numero di strati di legno massiccio e di alta qualità uniti con adesivi strutturali durevoli resistenti all'umidità. Questi elementi strutturali, quindi adatti a creare l’ossatura di case, impianti sportivi, ponti, ecc. sono utilizzati come colonne verticali o travi orizzontali, nonché forme curve e ad arco: si vedano i tanti padiglioni dell’EXPO di Milano creati in legno lamellare e dalle forme sinuose e robuste.

Il legno lamellare, infatti, viene facilmente prodotto in forme curve ed è disponibile in una gamma di specie e caratteristiche estetiche per soddisfare le diverse esigenze di utilizzo finale. Nel caso di strutture “non blockhouse”  i collegamenti sono generalmente realizzati con bulloni o piastre in acciaio, mentre per le casette e chalet in blckhouse allora si ha il grande beneficio di non dover usare NESSUNA piastra in alluminio. Ciò done l’iportante vantaggio alla costruzione in legno lamellare blockhouse di essere molto più antisismico, molto più duraturo, molto meno soggetto a controlli rispetto altri sistemi in legno come XLAM e TELAIO.

CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE

BLOCKHOUSE LAMELLARE: SOLIDO ED ECO-FRIENDLY

Il lamellare ottimizza i valori strutturali di una risorsa rinnovabile: il legno. A causa della loro composizione, i grandi membri del legno lamellare possono essere prodotti da una varietà di alberi più piccoli raccolti da foreste e piantagioni di seconda e terza crescita. Il legno lamellare offre la forza e la versatilità di elementi in legno di grandi dimensioni senza fare affidamento sui vecchi legni massicci. Come per altri prodotti in legno ingegnerizzati, riduce la quantità complessiva di legno usata rispetto ai legni masselli segati diminuendo l'impatto negativo dei nodi e di altri piccoli difetti in ciascuna scheda componente. Rispetto agli altri sistemi come XLAM e TELAIO vengono usati legni di migliore qualità sia strutturale che estetica in quanto il lamellare è pensato per essere esposto alla vista in una casa, casetta o chalet. L’estetica, il colore, i nodi minimizzati quindi lo rendono bello, caldo, profumato e molto robusto e stabile nel tempo.

CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE 

LEGNO LAMELLARE: ECCO IL CONFRONTO CONL'ACCIAIO

Il processo di laminazione consente di utilizzare il legno per campate più lunghe, carichi più pesanti e forme complesse. Il legno lamellare è un decimo del peso dell'acciaio e un sesto il peso del calcestruzzo: l'energia incarnata per produrlo è un sesto di quella per una resistenza comparabile dell'acciaio. L'elevata resistenza e rigidità dei legnami laminati consentono alle travi e agli archi in legno lamellare di coprire grandi distanze senza colonne intermedie, consentendo una maggiore flessibilità di progettazione rispetto alla tradizionale struttura in legno.

CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE

LEGNO LAMELLARE BLOCKHOUSE: UNA STORIA LUNGA

Una delle prime strutture del tetto in legno lamellare è generalmente riconosciuta come la sala riunioni del King Edward VI College, una scuola a Bugle Street, Southampton, in Inghilterra, risalente al 1866.  Il primo utilizzo industriale brevettato fu a Weimar, in Germania nel 1872. Nel 1909, i consulenti ingegneri svizzeri Terner & Chopard impiegarono il legno lamellare in numerosi progetti tra cui la caratteristica cupola a campana del vecchio istituto di igiene, ora sede principale dell'Università di Zurigo. Uno sviluppo significativo nell'industria del legno lamellare è stata l'introduzione nel 1942 di un adesivo fenol-resorcinolo completamente resistente all'acqua. Questo ha permesso di utilizzare il legno lamellare negli ambienti esterni.

CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE

PERCHÈ GLI ARCHITETTI SCELGONO IL LAMELLARE PER CHALET E CASETTE ABITATIVE?

I sistemi costruttivi in legno sono diversi (XLAM, telaio, MHM, ecc.) ma gli ARCHITETTI preferiscono affidarsi al LAMELLARE-BLOCKHOUSE per la costruzione di chalet di montagna, case vacanza estive, casette di campagna e uffici o loft da giardino. Infatti, il BLOCKHOUSE-LAMELLARE è preferibile a perchè:

  1. costa il 70% in meno rispetto agli altri, in quanto la sua produzione è industrializzata da più di 100 anni ed il mercato presente moltissimi produttori (dall’Europa al Canada)
  2. il sistema è utilizzato in Scandinavia da 100 anni, quindi ha un track-record duraturo e senza criticità (come invece i nuovi sistemi presentano)
  3. ha la maggiore sicurezza antisismica in quanto tutti i fissaggi sono realizzati con incastri legno-legno che garantisce l’assenza di punti di non continuità del materiale, quindi criticità.
  4. non utilizzata placche di alluminio per i fissaggi parete-parete, parete-basamento, parente-solaio. Ciò elimina completamente i rischi di rottura delle placche, di rottura del legno in prossimità delle placche, di rigidità della struttura in caso di sisma, di dover ispezionare periodicamente le placche, di dover sostituire le placche o parte del legno in caso di rotture (rischi presenti negli altri sistemi)
  5. utilizza fino al 80% in meno di colle rispetto all'XLAM
  6. permette una produzione e montaggio più veloce, in quanto le assi di blockhouse-lamellare sono più velocemente realizzabili con macchine a controllo numerico (CMC), facilmente trasportabili in cantiere e facilmente montate da personale
  7. gli spessori maggiori del legno lamellare permettono maggiore isolamento termico estivo, in quanto creano la “massa” di materiale ad alta densità necessaria per ritardare l’onda termica estiva dall’esterno verso l’interno. Come mai le chiese sono sempre fresche anche in estate? I muri di elevato spessore realizzati con materiale ad alta densità ritardano l’ingresso del caldo. Per questa ragione è il sistema costruttivo ideale per le casette e chalet estivi, e non necessita di alcun cappotto isolante.
  8. permette di lasciare il legno a vista sia internamente che esternamente, donando alta estetica a tutti i progetti ed unicità del risultato (a differenza di xlam e telaio che richiedonoi sempre sia un cappotto che un intonaco interno ed esterno
  9. ha una manutenzione minima
  10. esteticamente è il migliore in quanto legno la selezione rigorosa di legno di alta qualità, grado-A, con pochi nodi da ramo, rende le travi a vista, le pareti ed i solai belli ed unici, come la casetta/chalet nel suo complesso

Naturalmente, se si desidera uno chalet o casetta per abitarla 365 giorni all'anno, oppure deve essere realizzata in zona alpina, è facile realizzare un cappotto isolante con pannelli di materiale spanso (bassa densità) per aumentare l'isolamento invernale. Ciò risulta facile e veloce in quanto i pannelli sono facilenti fissabili sul legno e successivamente possono essere ricoperti come desidera il cliente: geo-pietra, intonaco, perline, ecc.

CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE

Il Legno lamellare, quindi, è un materiale strutturale molto solido e resistente prodotto incollando delle tavole di legno a loro volta già classificate per uso strutturale. Questo legno prima di essere incollato viene stabilizzato nel tenore igrometrico. È quindi un materiale composito molto moderno, funzionale e dalle mille possibilità di conformazione architettonica. Costituito di legno naturale, di cui mantiene i pregi (tra i principali ricordiamo l'elevato rapporto tra resistenza meccanica e peso ed il buon comportamento in caso di incendio), ma è anche un prodotto nuovo, realizzato su scala industriale, che attraverso un procedimento tecnologico di incollaggio a pressione riduce i difetti propri del legno massiccio.
Pur essendo realizzate con un materiale combustibile, le strutture in legno lamellare possono avere una resistenza al fuoco pari o superiore a quella di strutture in acciaio o in calcestruzzo armato. Infatti, nel legno lamellare la combustione avviene lentamente grazie al buon isolamento termico realizzato dallo strato superficiale carbonizzato. Ad un aumento molto lento della temperatura corrisponde una variazione quasi trascurabile della resistenza meccanica delle fibre di legno della sezione non carbonizzata e la struttura cede o crolla solo quando la parte della sezione non ancora carbonizzata è talmente diminuita da non riuscire più ad assolvere alla sua funzione portante. La resistenza al fuoco di un elemento strutturale in legno lamellare dipende dalla velocità di carbonizzazione che è possibile calcolare sperimentalmente o analiticamente per diverse specie legnose.

CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE

PROPRIETA' MECCANICHE ECCEZZIONALE DEL LEGNO LAMELLARE

L'incollaggio di più assi per creare una unica trave permette di avere elevata portanza che lo rende ideale per case abitative in legno fino a 2 piani e per grandi open-space come palestre. Inoltre sono minimizzate le spaccature in direzione ortogonale alla fibratura, anche se esse hanno sono una valenza visiva e non rappresentano una criticità strutturale. Il legno lamellare  assicura stazionarietà delle dimensioni del pannello (a differenza del legno massiccio), riducendo a valori minimi le naturali variazioni dimensionali del legno (ritiro e rigonfiamento). Per questo motivo le deformazioni nel piano di questi pannelli sono piccole nel tempo e le freccie per i solai sono inferiori a 1/500 (solo l'XLAM ha una stabilità maggiore rispetto le deformazioni e per tale ragione viene usato per le palazzine in legno superiori ai 2 piani, ma con costi molto maggiori).

Grazie a più lamelle per singola trave i carichi sono meglio sostenuti dalle travi stesse, il che li rende ottimali sia come elementi di parete sia come elementi solaio, con il notevole beneficio rispetto all'XLAM che in entrambi i casi possono rimanere a vista e donano un elevato grado estetico ed architettonico alla casa o chalet di legno. Con i famosi collegamenti agli angoli del BLOCKHOUSE sui vari elementi, le assi di lamellare usate per le pareti possono riprendere notevoli forze orizzontali sia nel loro piano sia in direzione ortogonale ad esso, ciò assicura  un'ottima resistenza della struttura in legno lamellare blockhouse anche per azioni orizzontali, come vento e sisma. Per tale ragione è di gran lunga il sistema più tilizato al mondo per le costruzioni in legno in zone sismiche, in zone alpine, in zone ventose.

CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE CASETTE DA GIARDINO CASETTE ITALIA, LEGNO LAMELLARE

EFFICIENZA ENERGETICA ED AMBIENTALE DEL LEGNO LAMELLARE

Il BLOCKHOUSE LAMELLARE, come altre forme di pareti in legno massiccio prefabbricate stanno diventando sempre più comuni in Italia. Un certo numero di edifici di alto profilo e pregio sono stati costruiti anche all’EXPO di Milano come in tutta Europa, soprattutto in Finlandia e Svezia. In questi due paesi della Scandinavia, dove le case in legno si sono iniziate a costruire molto prima che in Italia e dove il legno piace “a vista” si sceglie da sempre il lamellare rispetto ai più giovani sistemi dell’XLAM e del MHM che non possono essere lasciati a vista.

Le assi in lamellare sono costruite e certificate dai grandi produttori Scandinavi, come STORAENSO e METSA, questo grazie alle maggiore disponibilità di materie prime di alta qualità in questi paesi.

In termini di efficienza energetica e di isolamento termico c’è molto da dire per le assi di lamellare. Per la natura stessa della loro fabbricazione, le strette tolleranze associate alla prefabbricazione sono strettamente associate alla costruzione ad alte prestazioni e precisione, spesso anche con travi curve. Il ponte termico è intrinsecamente ridotto e l’impermeabilità all’aria è molto più facile da ottenere rispetto ad altre forme di costruzione in situ. Le pareti in legno lamellare da sole forniscono bassi tassi di trasmissione termica ed gli elevati spessori garantiscono quella “massa” di materiale ad alta densità che permette ottimi isolamenti estivi. Se si desidera  migliorare il coefficiente di isolamento anche per l’inverno, ad esempio per uno chalet in legno, allora si può facilmente installare un cappotto termico (interno o esterno in funzione di dove si preferisce lasciare l’estetica del legno a vista).

Aggiungi un commento

Inviando questo commento accetti la Privacy Policy Casette Italia che è GDPR-compliant e quindi acconsenti affinchè i tuoi dati siano siano salvati sul server per rendere disponibile il servizio di commenti. Potrai sempre cancellare tali dati inviando una email a gdpr@casette-italia.it.