IMPIANTI IDRICO-ELETTRICI PER CASETTE IN LEGNO

Gli impianti idrici ed elettrici per le casette in legno con sistema BLOCKHOUSE sono i medesimi utilizzati nelle abitazioni di nuova costruzione o nelle ristrutturazioni di antichi borgi o masi. Inceve riguardo la loro installazione c’è differenza tra le case in laterocemento e quelle prefabbricate in legno, infatti mentre per le prime è necessario progettare l'impianto prima della costruzione della casa, per le casette e bungalow in legno BLOCKHOUSE si possono realizzare ex-post.

IMPIANTI ELETTRICI PER CASETTE IN LEGNO

Prima di tutto ricordiamo che sono possibili due tipi di impianti elettrici: a) esposto a vista (come tipicamente quelli delle ristrutturazioni dei masi in pietra o antiche case affrescate), b) incassato dietro il cartongesso. Per entrambi il primo passo dell'utente della casetta deve essere quello di definire le posizioni di prese, punti luci e interruttori. Fatto ciò il tecnico dovrà vautare se e quante scatole di derivazione sono necessarie e quindi creare il percorso da esse al quadro generale (per i grandi chalet in legno). Invece, per le piccole casette e bungalow, in quanto assimiliabili ad un vano aggiuntivo, non sarà necessario questo lavoro.

Definite le prese, interruttori, punti luci, percorsi e, ove necessario, le scatole di derivazione, è possibile fissare alla parete in legno BLOCKHOUSE tutti i componenti e corrugato/polifere con appositi agganci a-C che li fissano alla parete. Successivamente si passano fili e si collegano. Infine rimane solo da coprire tali impianti con il cartongesso (fase non necessaria per li impianti "esposto a vista" che inoltre non avrà corrugati e polifere, ma sarà creato con fili elettrici estetici, tipo treccie vecchio-stile, che rimarranno esposti).

Per piccole casette e bungalow che vengono vissute per pochi mesi all'anno, il consiglio è di semplificare quanto possibile tale lavoro, creando solo alcuni prese multiple in posizioni strategiche, quindi gestire l'illuminazione con abadjour e punti luce non infissi nelle pareti. Esteticamente è una soluzione molto valida e minimizza il lavoro impiantistico.

A questo punto la domanda di un nostro cliente: “Vorrei sapere se è possibile aggiungere delle prese o punti luce in un momento successivo o ci possono essere problemi per le pareti”.
Se l'impianto elettrico è "esposto a vista" non sarà un problema. Nel caso di impianto nascosto da cartongesso, invece, una preventiva predisposizione dell’impianto elettrico limita al minimo gli interventi successivi sui muri. Se l’intervento è necessario si consiglia di fare riferimento ai nostri maestri-artigiani montatori (o a ditta specializzata di vostra scelta) per sezionare il cartongesso ed inserire le nuove prese, punti luce o interruttori. Quindi il cartongesso viene ripristinato come nuovo. 
 

IMPIANTI IDRICI PER CASETTE IN LEGNO

Le nostre casette in legno, bungalow e chalet sono forniti del pavimento in legno. Esso deve essere tagliato ad-hoc per il posizionamento degli impianti idrici. Inoltre, durante il montaggio della casetta sarebbe opportuno preventivare se saranno necessare eventuali impianti idrici al fine di lasciare un consono spazio sotto la casetta (tra pavimento e soletta di posa) al fine di creare eventuali pendenze necessarie agli scarichi. Anche in quensto caso consigliamo di contattarci per essere seguiti e supportati dai nostri maestri-artigiani montatori.