I benefici di una casetta in legno Certificata-FSC

casette di legno, casette in legno, casette di legno certificate fsc

FSC è un'organizzazione internazionale non governativa, indipendente e senza scopo di lucro, nata nel 1993 per promuovere la gestione responsabile di foreste e piantagioni. Include tra i suoi membri ONG e gruppi ambientalisti (WWF, Greenpeace), sociali (National Aboriginal Forestry Association of Canada), proprietari forestali, industrie che commerciano e lavorano il legno e la carta (Tetra Pak, Mondi), gruppi della Grande Distribuzione Organizzata, ricercatori e tecnici, per un totale di quasi 900 membri. La certificazione FSC è una certificazione internazionale, indipendente e di parte terza, specifica per il settore forestale e i prodotti - legnosi e non legnosi - derivati dalle foreste.

Esistono due tipi di certificazione FSC: la certificazione di Gestione forestale, per proprietari e gestori forestali, e la certificazione di Catena di custodia, per imprese di trasformazione e/o commercio di prodotti forestali. Casette Italia è Certificata-FSC, con codice N002249, per la catena di custodia.

I certificati FSC possono essere rilasciati esclusivamente da enti di certificazione che siano in possesso di accreditamento FSC ad opera dell'organizzazione indipendente Accreditation Services International (ASI). Gli enti accreditati sono responsabili dei controlli condotti in foresta e in azienda al fine di verificare che i requisiti definiti dagli standard FSC siano pienamente rispettati.  Ecco perchè FSC è la certificazione più accreditata al mondo.

 

 

CREDIBILITÀ: FSC è un’organizzazione indipendente guidata dai propri membri, organizzata in tre camere (sociale, ambientale ed economica) che hanno eguale potere decisionale. Sono i membri stessi ad eleggere il Consiglio di Amministrazione e a prendere le decisioni di maggior peso. Chiunque con una forte passione per la gestione forestale sostenibile può diventare membro di FSC: questo approccio trasparente ed equilibrato è un carattere distintivo di FSC e assicura che la molteplicità delle visioni e degli interessi siano rappresentati durante i processi decisionali.

PROTEZIONE DELL'AMBIENTE: Gli standard di gestione forestale di FSC comprendono la protezione della qualità dell’acqua, vietano il taglio di foreste antiche, prevengono la perdita della naturale copertura forestale e proibiscono l’uso di prodotti chimici altamente tossici  - tutti aspetti che riguardano il sistema di gestione di una foresta. Ad esempio, FSC vieta l’uso di atrazina - che è legale negli Stati Uniti ma non Europa -  dal momento che, come è stato dimostrato, causa inquinamento dell’acqua e malformazione dei feti. Altri schemi di certificazione, al contrario, permettono l’uso di questo prodotto chimico, anche tramite irrorazione aerea.

ACCESSO AI MERCATI: molte delle maggiori aziende a livello mondiale hanno disposizioni che privilegiano l’uso di prodotti certificati FSC. Gli standard sul green building, come il programma LEED dello US Green Building Council, prevedono incentivi per l’uso di materiali da costruzione certificati FSC, ed è sempre maggiore il numero di consumatori, governi ed amministrazioni pubbliche che richiede prodotti a marchio FSC. Le aziende che producono prodotti certificati hanno quindi accesso a questi mercati ed a molti altri.

COINVOLGIMENTO DELLE COMUNITÀ: FSC impone ai gestori delle foreste, su aree pubbliche come su quelle private, di coinvolgere nei processi decisionali i membri delle comunità locali e di proteggere i diritti delle popolazioni indigene, assicurando così che le loro voci siano parte integrante del processo di certificazione e che l’impatto delle operazioni di gestione sia superato. FSC richiede inoltre che il risultato degli audit di certificazione sia reso pubblico, anche se si tratta di proprietà private: questo è un carattere distintivo rispetto agli altri tipi di certificazione.

 

Il nuovo slogan Forests For All Forever contribuisce ad affermare la vision di FSC – preservare le foreste del mondo per le generazioni future – mentre la parte grafica, che comprende animali e persone che vivono nelle foreste, rinforza l’approccio di FSC alla gestione sostenibile del patrimonio forestale. 

 

Uno studio del WWF conferma FSC come lo schema di certificazione forestale più rigoroso e completo

 

Il WWF ha rilasciato in questi giorni la terza versione del suo Certification Assessment Tool (CAT), che conferma il ruolo di primo piano degli standard, della governance, e del sistema di garanzia del Forest Stewardship Council (FSC).

"FSC considera il CAT del WWF una valutazione rigorosa e trasparente, e accogliendo con favore e anzi incoraggiando tali recensioni del nostro sistema. Dal momento che le foreste e i mercati di tutto il mondo si evolvono, FSC affronta sempre nuove sfide, e siamo sempre alla ricerca di modi per convalidare e migliorare ulteriormente la credibilità del nostro sistema", ha commentato il direttore generale di FSC Kim Carstensen.

"Il CAT del WWF non è solo uno strumento utile a noi, ma può essere un’importante risorsa per le aziende e i governi chiamati a prendere decisioni in materia di certificazione forestale. Crediamo che i risultati parlino da soli: FSC è la scelta giusta", ha aggiunto Carstensen.

Aggiungi un commento